Oggi parliamo di

Sanificazione completa dell’ascensore: perché farla periodicamente

Che si tratti di un condominio, di un negozio o di un ufficio multipiano, l’ascensore è ormai un elemento indispensabile, soprattutto per tutte quelle persone più anziane o che hanno particolari difficoltà motorie.

L’utilità dell’ascensore è fuori discussione, si tratta pur sempre però di un ambiente molto ristretto in cui ogni giorno transitano e sostano numerose persone. È normale che simili condizioni favoriscano lo sviluppo di sporcizia e l’accumulo di batteri e agenti patogeni vari lungo le superfici che vengono quotidianamente toccate. Per tutta questa serie di ragioni l’ascensore deve essere accuratamente pulito e sanificato periodicamente.

Come pulire ascensore in acciaio

Sebbene l’acciaio sia uno dei materiali più resistenti e duraturi al mondo, la sua superficie può essere facilmente rovinata o macchiata a causa di un uso scorretto di alcuni prodotti chimici per la sua pulizia.

Alcune di queste sostanze sono particolarmente tossiche e abrasive e tendono a graffiare o addirittura macchiare lo strato di cromo che ricopre la superficie dell’acciaio, dando origine a graffi macchie piuttosto evidenti.

La migliore soluzione per la pulizia dell’acciaio è utilizzare dei panni in microfibra e dei detergenti neutri con azione igienizzante: il classico e sempre efficace “olio di gomito” farà il resto! Cercate sempre di seguire la direzione delle venature del materiale per evitare che si formino degli aloni. Per l’asciugatura è meglio utilizzare un panno in cotone pulito.

Più è frequente è la pulizia e minore sarà la fatica per mantenere pulito e igienizzato l’ascensore!

Quando si tratta di acciaio è sempre importante fare attenzione ai prodotti che utilizziamo, per questo può essere d’aiuto effettuare un test su una piccola parte di superficie non visibile. In generale vi sconsigliamo qualsiasi prodotto contenente sostanze chimiche, mentre dovete assolutamente evitare di utilizzare la candeggina.

Una buona alternativa totalmente fai da te è quella do utilizzare una soluzione di acqua e sapone, acqua e aceto oppure acqua e bicarbonato, detergenti che vanno bene su qualsiasi tipologia di superficie. Per la lucidatura dell’acciaio, invece, potete utilizzare alcune gocce di olio d’oliva o di succo di limone.

Perché è importante una sanificazione completa dell’ascensore

Le superfici di un ascensore sono quotidianamente soggette al tocco di un gran numero di persone, soprattutto gli elementi come i corrimano oppure i tasti per la selezione del piano. Proprio lungo queste superfici tendono a depositarsi germi e batteri diversi che, nella maggior parte dei casi, sono totalmente innocui, in altri possono invece essere pericolosi: è stato dimostrato che la cabina di un ascensore contiene il 22% di batteri in più rispetto ad un bagno pubblico!
Per queste ragioni è importante procedere ad una sanificazione completa e costante nel tempo dell’ascensore, concentrandosi soprattutto sulle superficie più soggette ai tocchi degli utenti.

A chi rivolgersi

La pulizia di un ascensore non è di certo un operazione che può essere fatta autonomamente, non tanto per la difficoltà quanto per la costanza con cui deve essere pulito, e la delicatezza delle superfici in acciaio.

Vi è poi un altro aspetto da considerare: la pulizia di un ascensore non si basa unicamente su quella della cabina e delle superfici in sé! Bensì è opportuno sanificare regolarmente anche la fossa dell’ascensore, spazio in cui, col passare del tempo, si accumula una grande quantità di sporcizia e nei casi peggiori i rifiuti accumulati diventano il cibo perfetto per roditori e insetti.

Oltre a ragioni igieniche, la pulizia dell’intera struttura di un ascensore è fondamentale anche per ragioni di sicurezza. Per tutta questa serie di ragioni è importante rivolgersi a dei professionisti, e noi di Scaligera Impresa ti offriamo il servizio di pulizia e sanificazione giusto per tenere sempre pulito e igienizzato l’ascensore del tuo edificio!