Oggi parliamo di

Quali vantaggi offre la sanificazione a vapore?

Sanificare, sanificare e sanificare… questa è la parola d’ordine durante la pulizia! L’attuale situazione sanitaria legata alla pandemia da Covid-19 ha messo in evidenza come mai prima d’ora l’importanza di procedere ad una regolare e corretta sanificazione degli ambienti e delle superfici. Ma quali sono gli strumenti e i prodotti migliori? Esiste un prodotto naturale tanto semplice quanto comune: l’acqua!

L’acqua, sotto forma di vapore ad alta temperatura, rappresenta una soluzione pratica, ecologica ed efficace per pulire e sanificare tutti gli ambienti: in questo articolo ti spieghiamo tutti i segreti della pulizia a vapore, in cosa consiste, cosa pulire e cosa non pulire.

Come si fa la sanificazione di una stanza?

Tutti gli ambienti, da quelli di lavoro a quelli domestici, tendono ad accumulare un quantitativo di batteri e agenti patogeni vari che è tanto più grande quanto più sono le persone che frequentano questi spazi. Per questa ragione è importante procedere ad una sanificazione accurata e ricorrente per ridurre il deposito di batteri, virus e allergeni all’interno di una stanza. Un recente studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association ha dimostrato come dopo la sanificazione i campioni raccolti su diverse superfici non presentino più tracce di batteri, agenti patogeni e virus, tra cui anche il Covid-19. In tal senso, sanificare con il vapore consente di uccidere il 99,9% di virus, germi e batteri; scopriamo come!

Come sanificare con vapore?

Scegliere di pulire e sanificare le superfici di una stanza con il vapore è un un’attività molto semplice ed efficace allo stesso tempo, che non solo consente di eliminare lo sporco ma anche di sterilizzare e rimuovere eventuali agenti pericolosi per la salute. Ma come funziona la sanificazione con il vapore?

Per pulire con il vapore dobbiamo necessariamente utilizzare una macchina che sia in grado di convertire l’acqua in vapore. Questi apparecchi trasformano l’acqua all’interno del loro serbatoio in vapore acqueo e, attraverso un’apposita lancia a getto, sono in grado di rilasciarlo all’esterno con una pressione molto elevata. La pressione di rilascio del vapore è tale da riuscire a sciogliere tutto lo sporco che si accumula anche negli angoli più difficili da raggiungere, ma al contempo è in grado di igienizzare profondamente eliminando acari, batteri e agenti esterni che si sono accumulati.

Il vapore è efficace anche nella rimozione della muffa che si sviluppa negli ambienti più umidi come bagno e cucina, elimina il calcare dalle rubinetterie e persino lo sporco più ostinato che si deposita tra le fughe del pavimento. Ma con il vapore è possibile sanificare non soltanto superfici e pavimenti, ma anche i tessuti dei divani, dei tappeti o delle tende, contribuendo a mantenere la casa sempre fresca e priva di cattivi odori.

Cosa non pulire con il vapore?

Per quanto la tecnologia di pulizia a vapore sia efficace e presenti numerosi vantaggi, è bene non strafare perché è sconsigliato utilizzarlo su qualsiasi tipologia di superficie. Un errore che spesso viene commesso nella pulizia a vapore è quello di utilizzarlo su superfici che tendono a danneggiarsi se sottoposte alla forte pressione del vapore.
Tra queste rientrano tutte quelle superfici verniciate, il legno o la cera che possono danneggiarsi irrimediabilmente. Un altro errore molto comune è utilizzare il vapore caldo su delle superfici fredde, come ad esempio le finestre: il forte contrato termico potrebbe creare delle lesioni importanti.

Per quanto riguarda i tessuti, è possibile utilizzare il vapore sul lino e il cotone, mentre è assolutamente da evitare l’uso sulla seta, o comunque qualsiasi altro tessuto colorato che potrebbe perdere il colore e scolorirsi. Al di là della superficie da sanificare, bisogna sempre ricordarsi di passare prima l’aspirapolvere o un panno per rimuovere la polvere; viceversa si rischia di sporcare ancora di più.

Quando un normale vaporetto non basta

La pulizia a vapore è una soluzione vantaggiosa e conveniente; con il solo utilizzo dell’acqua è possibile pulire e sanificare gli ambienti senza l’utilizzo di detergenti e detersivi, e riducendo gli sprechi di acqua stessa. Se le caratteristiche della pulizia a vapore hanno catturato la tua attenzione, forse probabilmente già saprai che esistono in commercio diversi apparecchi comunemente definiti “vaporetti”. Per quanto il rapporto qualità-prezzo sia molto accattivante, non dobbiamo illuderci!

Un comune vaporetto non è sufficiente per una pulizia approfondita e capillare; negli ambienti più grandi e che sono soggetti al passaggio di numerose persone ogni giorno è necessario di disporre di macchinari che abbiano una grande capacità d’acqua e siano stati appositamente sviluppati per un uso intensivo. Per questa ragione noi di Scaligera Impresa mettiamo a tua disposizione la nostra professionalità e i nostri strumenti per offriti un servizio di pulizia a vapore rapido, efficace e impeccabile!